lunedì 10 agosto 2009

Penne alla "Pseudo-Parmigiana"


Quack!

Oggi era proprio il caso di festeggiare... una deliziosa ricetta "Ellica" da dividere con mamma-papera in visita.
Fate però attenzione, dato che sono stato vicino a chiamare il piatto "pasta-tosta" in base ai commenti di mamma-papera. Ottimo per festeggiare... ma comunque "non leggerissimo". :)
La preparazione è più lunga del solito, ma credo, non complessa...

Per un papero:

  • 1 melanzana grandicella
  • q.b. olio per friggere
  • 1 mozzarella
  • 200 gr. di passata di pomodoro
  • q.b. origano
  • 1 cucchiaio di olio EVO
  • 100 gr. di penne (già sapete quali sì e quali no :P )
  • q.b. sale
  • q.b. parmigiano grattugiato

Ho cominciato tagliando la melanzana a cubetti (circa 1 cm di lato) col mio fido coltello da cucina e sfruttando una "dritta" della suggeritrice ho tuffato i cubetti in una zuppiera piena d'acqua fresca ed ho aggiunto due belle manciate di sale grosso e lasciato "spurgare" il liquido amaro per circa 1 ora (io conoscevo solo il metodo di cospargerle di sale su un piano inclinato... ma con l'acqua salata il risultato è migliore ).
Dopo un ora ho sgocciolato i cubetti e li ho lavati sotto abbondante acqua corrente (se non volete che il sale vi porti a ripensare ai film sulla legione straniera), li ho asciugati ben bene sulla carta assorbente, poi ho riempito una padella con abbondante olio per friggere e ve li ho tuffati per poco più di 10 minuti (il tempo dipenderà anche dalle dimensioni dei cubetti).
A fine frittura, altra asciugatura su carta assorbente e...attesa ad ali conserte... la scena si trasferirà sulla mia amata padella "da salto" .

Ho versato in padella (quella divertente!) un cucchiaio d'olio EVO, la passata di pomodoro e l'origano a trasformarsi in un delizioso sughetto (l'originale ricetta "Ellica" prevedeva l'origano solo come ripiego... il "profumatore" doveva essere il basilico... ma io l'avevo terminato :( eh...vabbè... lunedì mattina d'Agosto... anche la dotazione culinaria ne ha risentito.

Mentre il sughetto si cuoceva ho preso la mozzarella ed ho scubettato pure quella... sembravo un samurai cubista...

Nel frattempo (eh lo so... son già tre cose... ma quest'ultima è semplice!) ho fatto bollire l'acqua, l'ho salata ed ho versato la pasta.

Un paio di minuti prima che la pasta fosse cotta l'ho scolata e versata in padella a completare la cottura in mezzo al sughetto... non so se ne è stata contenta, ma da come saltava (e da come è arrossita!)... direi di sì ;)

Ed ora ...si tirano le fila! ... ho versato nella padella prima i cubetti di melanzana fritti, affinchè si unissero alla gara di salto per un ultimo minuto, poi ho spento il fuoco, versato i cubetti di mozzarella e dato una bella grattugiata di Parmigiano, mescolato rapidamente (quanto un papero in picchiata!) per evitare fondessero subito trasformandosi in una massa di "fili" ed ho servito, fotografato, nonchè infilato nel becco con l'aiuto di una forchetta.

...deliziosa! :)

2 commenti:

  1. Ma sono buonissime!!!! :-) baci

    RispondiElimina
  2. @ Claudia - Quack-Ciao! :) sono delle penne davvero strepitose, valgono decisamente la pena della preparazione un po' più laboriosa del solito (almeno per gli standard del papero nero). Grazie tante del commento!! :)

    RispondiElimina